English Français

Pavia


Introduzione

L’ evento “Italia Unita per la Corretta Informazione Scientifica” nasce da persone vicine o aderenti al gruppo di divulgazione scientifica «Pro-Test Italia» e desidera far fronte ai problemi italiani sulla cultura scientifica. Recenti episodi hanno reso ancora più urgente la necessità di instaurare un dialogo aperto e pacifico tra ricercatori, università, studenti e cittadini comuni. Sempre più spesso attraverso i normali mezzi di comunicazione viene evidenziato principalmente il lato emotivo e sempre meno importanza viene data alla correttezza scientifica delle informazioni. Se è vero che gli aspetti umano ed etico di ogni questione andrebbero sempre presi in considerazione, è fondamentale che non si faccia a meno del secondo aspetto.
Gli obiettivi di questo evento sono, in sintesi:
  • L’apertura di un dialogo su temi molto importanti che hanno e avranno ripercussioni sul futuro del nostro Paese, dove l’aspetto scientifico sia anch’esso base necessaria per il raggiungimento di un comune accordo.
  • Richiedere alla cittadinanza una maggior partecipazione alle attività di divulgazione scientifica e, soprattutto, valutare i casi di interesse sulla base dei dati scientifici disponibili.
  • Invitare la comunità scientifica italiana ad attivarsi maggiormente per la divulgazione e l'informazione scientifica diretta del cittadino medio.
  • Sollecitare i principali mezzi di comunicazione a svolgere un'attività più giusta ed equilibrata nell'informazione scientifica, e nella trattazione di casi inerenti alla ricerca.
  • Chiedere alle Istituzioni di prendere posizioni responsabili sui temi scientifici e di non farsi trascinare né da pressioni esterne né da spinte emotive
  • Promuovere la condanna nell'opinione pubblica, nei media e nelle Istituzioni di qualsiasi atto di estremismo, anche e soprattutto quelli volti ad opporsi alla ricerca scientifica.

Programma e suo svolgimento in sintesi

Flash Mob

Ore 12:00 in Piazza della Vittoria ricercatori e studenti faranno un flash mob di tipo freeze della durata di qualche minuto per simboleggiare lo stallo in cui versa la ricerca italiana, minacciata dalla scarsità di fondi e dalla disinformazione scientifica dilagante.


View Larger Map


Conferenza

Aula del '400, Piazza Leonardo da Vinci, dalle 14:30
Evento Facebook
Per questo evento è prevista la diretta streaming (guarda le altre dirette streaming)

Relatori e argomenti
  • 14:30 - Discorso introduttivo dell'organizzatore
  • 14.40 - Breve video sulla Divulgazione Scientifica, fornito da Pro-Test Italia
  • 15:00 - Piante geneticamente modificate: risorsa o pericolo?, Prof. Rino Cella
    Professore Ordinario, Dipartimento di Biologia e Biotecnologie L. Spallanzani, Università degli Studi di Pavia
  • 15.45 - Scie Chimiche: paure, miti e fatti a confronto, Sig. Paolo Attivissimo
    noto debunker e blogger su http://attivissimo.blogspot.it/
  • 16.30 - Vaccini? Sì grazie, Prof.ssa Giovanna Riccardi
    Professore Ordinario, Dipartimento di Biologia e Biotecnologie L. Spallanzani, Università degli Studi di Pavia
  • 17.15 - Efficacia e potenziali rischi delle terapie con cellule staminali, Dott.ssa Rita Maccario
    Direttore tecnico Cell Factory, Policlinico San Matteo IRCCS, Pavia.
  • 18.00 - Modelli animali e computazionali nella ricerca biomedica, Prof. Egidio D’Angelo
    Professore Ordinario, Dipartimento di Fisiologia, Università degli Studi di Pavia e Direttore del Brain Connectivity Center, IRCCS C. Mondino, Pavia

Moderatore: Gabriele Gianini, Università degli Studi di Milano
Dopo ogni intervento ci saranno 15min per dubbi, chiarimenti e domande da parte del pubblico.



View Larger Map

Organizzazione

Gruppo Organizzatore

  • Ambra Giulia Marelli – Studente di Neurobiologia presso l’Università degli Studi di Pavia
  • Giulia Vigone – Ph.D. presso l’Università degli Studi di Pavia
  • Alessandro Venturino – Ph. D. presso l’Università degli Studi di Pavia
  • Martina Devoti – Studente di Molecular Biology and Genetics presso l’Università degli Studi di Pavia

Contatti

Mail: [email protected]
Code by Lorenzo Rossi, Gianluca Colombo Graphics by Stefano Torregrossa